TECNICHE A MEDIAZIONE CORPOREA

 

Il CHI-KUNG (o KI-GONG) (“coltivazione dell’energia vitale”) è l’equivalente cinese dello Yoga; le sue radici sono nella medicina tradizionale cinese e nella filosofia taoista.
Secondo i taoisti la felicità è uno stato di pienezza energetica: dipende cioè dalla qualità e dalla quantità del Chi (energia vitale) presente nel nostro corpo.
Infatti malattie e dolori (fisici, psichici, emozionali) sono il risultato di blocchi nella circolazione del Chi che generano squilibri energetici nel sistema corporeo: se non vengono corretti, questi si ripercuotono sul piano fisico causando la malattia.
Il Chi-Kung consiste in una serie di pratiche che insegnano a conservare e accrescere il Chi nel corpo, in modo che questo non si indebolisca a causa dello stress e della fatica del vivere quotidiano.

Il corso introduce alle nozioni e tecniche fondamentali del Chi-Kung. In particolare:

– esercizi di riscaldamento: sciogliere le catene muscolari e promuovere l’elasticità dei tendini per facilitare lo scorrimento dell’energia all’interno del corpo
– posizione dell’albero: percepire il Chi e accumularlo nei centri energetici del corpo generando solidità, autonomia, benessere psicofisico
– sorriso interiore: meditazione che rivolge al corpo uno sguardo di amore e gratitudine, accettazione e rigenerazione
– suoni curativi degli organi: trasformare la frequenza energetica degli organi interni, elaborando le emozioni negative e eliminando la tensione e le tossine dal corpo
– orbita microcosmica: i due principali canali energetici del corpo vengono sbloccati e riaperti: l’energia terrestre e celeste si diffonde in tutto il corpo e lo vivifica
– tecniche di equilibrio: aprono i canali energetici e aiutano a radicarsi nella terra permettendo l’assorbimento dell’energia terrestre; aumentano la forza fisica, potenziano la coordinazione e l’equilibrio.

Il Chi-Kung può essere praticato da tutti: appartiene alle cosiddette “ginnastiche dolci” e non prevede posizioni eccessivamente impegnative per il fisico.

Concetto chiave del Chi-Kung è “wu wei”, ossia “senza sforzo”: il corpo non deve essere forzato, ma condotto a superare i propri limiti gradualmente e con delicatezza.

 

DOCENTE: 

dott. Andrea Graglia

 

AUTORIZZAZIONE


    
I cookie ci aiutano a fornire e migliorare i nostri servizi. Qui puoi trovare i nostri termini e condizioni d'uso. Utilizzando tali servizi, accetti l'uso dei cookie da parte nostra.
INFOOK